• Home
  • Dolci
  • Nadalin – il padre del pandoro – a modo mio
Nadalin – il padre del pandoro – a modo mio

Condividi sui tuoi social network :

Oppure si può semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Adjust Servings:
250 gr farina tipo 1 o manitoba
250 gr farina tipo 00
180 gr burro
150 gr zucchero semolato
4 uova
30 gr lievito di birra
per farcire
30 gr Mandorle a lamelle
10 gr pinoli
q.b. zucchero a velo

Nadalin – il padre del pandoro – a modo mio

Caratteristiche /Features:
  • Dolci
  • 6 h
  • Persone / Porzioni 1
  • Media difficoltà

Ingredienti

  • per farcire

Procedimento

Condividi
Pubblicità
Condividi / share sui socials

Nadalin – il padre del pandoro – ricetta veloce a modo mio

Il nadalin è il padre del pandoro. Un impasto meno burroso del pandoro e senza sfogliatura. Un dolce buono e soffice che vi piacerà moltissimo. La ricetta l’ho trovata in un libro di cucina dedicato interamente ai lievitati. La ricetta originale prevedeva l’utilizzo del doppio del lievito che ho utilizzato io e l’uso di aroma di anice che io ho omesso.

Pronto in sei sette ore vi darà ottime soddisfazioni

nadalin

Ingradienti per 1 nadalin (stampo a stella da 1 kg):

Pubblicità

250 gr di farina tipo 1 (o manitoba)
250 gr di farina 00
180 gr di burro
150 gr di zucchero
30 gr di lievito di birra
4 uova
50 ml di acqua

 

Per farcire

30 gr di mandorle a lamelle
15 gr di pinoli
Zucchero a velo

Pubblicità

 

Preparazione del Nadalin:

Preparare il Nadalin è molto semplice. A differenza del pandoro o del panettone che richiedono più impasti e tempi lunghi il nadalin è un dolce che si prepara in una unica soluzione e che deve lievitare solo 1 volta. In circa sei ore avrete il vostro Nadalin pronto per essere gustato.

Sciogliete il lievito di birra in 50 ml di acqua tiepida. Mettete la farina nella ciotola dell’impastatore versateci le uova, lo zucchero il lievito sciolto nell’acqua e impastate bene per qualche minuto. Aggiungete il burro a temperatura ambiente e fate assorbire bene dall’impasto.
Trasferite l’impasto in una ciotola infarinata e fate lievitare per 4 ore coprendo con un canovaccio pulito e mettendo la ciotola nel forno spento. Ciò eviterà sbalzi di temperatura e quindi la possibilità che l’impasto lieviti male.
Trascorso il tempo di lievitazione trasferite l’impasto in uno stampo a stella di carta oppure di alluminio. In quest’ultimo caso imburrate bene le pareti e il fondo dello stampo.
Distribuite sull’impasto le mandorle a lamelle e i pinoli.
Infornate il nadalin a 160 °C per 1 ora.
Sfornatelo e se avete utilizzato uno stampo di alluminio fate raffreddare bene prima di toglierlo dallo stampo.
Spolverate di zucchero a velo.

Se cerchi altre ricette di dolci  clicca qui: DOLCI

Ti piacciono le mie ricette? Allora, segui IN CUCINA CON ZIA RALU’ anche su Facebook per non perdere nessuna novità!!! CLICCA  QUI e lascia il tuo LIKE!!! GRAZIE!!!

Segui In cucina con Zia Ralù anche su GOOGLE + clicca qui e clicca su SEGUI

Pubblicità

Ed ecco qual il vostro nadalin pronto per essere mangiato..

nadalin

(Visited 454 times, 1 visits today)

Condividi / share sui socials
Pubblicità

Passaggi

1
Fatto

sciogliete il lievito nell'acqua tiepida

2
Fatto

mettete la farina e le uova nella ciotola della planetaria insieme allo zucchero e il lievito ed impastate.

3
Fatto

aggiungete il burro e fate amalgamare bene

4
Fatto

mettete la pasta in una ciotola infarinata e coprite con pellicola trasparente. fate lievitare 4 ore

5
Fatto

trasferite la pasta nello stampo a stella coprite con mandorle e pinoli. infornate nella parte bassa del forno a 160 °C per 1ora

6
Fatto

sfornate fate raffreddare e poi spolverate di zucchero a velo

Elena Prugnoli

Salve a tutti e ben trovati nel mio blog di cucina. Mi chiamo Elena Prugnoli e cucinare è la mia passione. Le ricette che troverete qui sono tutte provate, collaudate e approvate da chi ha avuto il piacere di assaggiarle. Vi auguro di poter trovare in questa pagina spunti per le vostre ricette e se vorrete darmi consigli o fare appunti sappiate che saranno sempre ben accetti perché in fondo in cucina non si finisce mai di imparare............

baccalà fritto alla romana
ricette / articoli più recenti
Baccalà fritto alla romana a modo mio
ricette/articoli meno recenti
Torta solo albumi al cocco con gocce di cioccolato
baccalà fritto alla romana
ricette / articoli più recenti
Baccalà fritto alla romana a modo mio
ricette/articoli meno recenti
Torta solo albumi al cocco con gocce di cioccolato

4 Commenti Nascondi commenti

Lo conosco bene e mi piace tantissimo! penso che quest’anno lo rifarò…. e spero stavolta di riuscire a fotografarlo! 😀 brava Elena!

Questo è il dolce che fa per me ho poca voglia di fare per Natale un lievitato troppo elaborato.

Aggiungi il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »