Paté di lampascioni – ricetta pugliese

Condividi sui tuoi social network :

Oppure si può semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Adjust Servings:
500 g lampascioni
200 ml aceto di vino
200 ml Acqua
10 g zucchero semolato
1 - 2 foglie Alloro
1 cucchiaino sale
10 capperi sotto sale
q.b. olio e.v.o.

Paté di lampascioni – ricetta pugliese

Caratteristiche /Features:
  • senza burro
  • Senza glutine
  • Senza Lattosio
  • senza uova
  • Vegano
  • Vegetariane

Il paté di lampascioni è una ricetta pugliese che si prepara con i lampascioni, dei bulbi dal sapore amarognolo che si utilizzano soprattutto in Puglia

  • 1 ora
  • Persone / Porzioni 250
  • Media difficoltà

Ingredienti

Procedimento

Condividi
Pubblicità
Condividi / share sui socials

Paté di lampascioni ricetta pugliese

Il paté di lampascioni è una ricetta pugliese che si prepara con i lampascioni, dei bulbi dal sapore amarognolo che si utilizzano soprattutto in Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia per preparare molte ricette. Questa crema di lampascioni è possibile trovarla anche in commercio, ma io ho deciso di prepararlo da sola avendo a disposizione i lampascioni freschi.

Il sapore di questo paté mantiene anche se poco la caratteristica di questi bulbi selvatici che è l’amaro..  Vi garantisco che si sente poco ed è buonissimo. Mi raccomando però se dovesse piacervi moderatene il consumo in quanto i lampascioni hanno molte proprietà ma creano gonfiore addominale.

paté di lampascioni ricetta pugliese

Ingredienti per 1 vasetto 250 ml

500 g di lampascioni (350 g puliti)
200 ml di aceto
200 ml di acqua
20 g di zucchero
1 cucchiaino di sale
1 – 2 foglie di alloro
10 capperi sotto sale

Pubblicità

olio evo q.b.

Preparazione del paté di lampascioni

Preparare questo pate non è molto facile e nemmeno tanto veloce, ma il tempo impiegato vale la pena del risultato.

La difficoltà maggiore è reperire i lampascioni e pulirli; infatti i lampascioni come detto sopra sono dei bulbi che si trovano solo nei mercati delle regioni meridionali italiane.

Pubblicità

Sono delle piante spontanee ma vengono anche coltivati, vengono raccolti nel periodo primaverile quando la pianta fiorisce ed è riconoscibile. Il bulbo si trova a circa 20 cm – 50 cm sotto al suolo e quindi non è semplice raccoglierli.

I lampascioni quindi si trovano con molta terra intorno e devono essere puliti, lavati bene e poi si possono lavorare.

Quindi per preparare questa ricetta bisogna prima di tutto pulire i lampascioni.

Mettetevi dei guanti di lattice, prendete un lampascione per volta e togliete le prime foglie come se stesse pulendo una cipolla (è effettivamente una cipolla selvatica). Tagliate la parte delle radici e mettete il bulbo in una bacinella piena di acqua.

Terminata la prima operazione di pulizia dovrete lavare bene i bulbi togliendo ogni residuo di terra. Lavateli ripetutamente e sfregateli tra le mani per favorire l’eliminazione di ogni residuo.

Una volta che avrete lavato i lampascioni metteteli a bagno per qualche ora cambiando spesso l’acqua dove sono immersi. Se li tagliate già in quarti in questa operazione il paté risulterà meno amaro.

Dopo essere stati a bagno per 2 o 3 ore potrete preparare il vostro patè.

Mettete i lampascioni in un tegamino dal fondo spesso tagliandoli almeno in quattro parti (se non lo avete fatto già prima di metterli a bagno), aggiungete l’acqua, l’aceto, lo zucchero e l’alloro e fate cuocere a fuoco lento per almeno 1 ora. I lampascioni dovranno essere morbidissimi e il liquido assorbito dai bulbi o quasi totalmente assorbito.

Una volta cotti i lampascioni lasciateli raffreddare  intanto mettete a bagno i capperi sotto sale affinchè si reidratino.

Quando i lampascioni saranno raffreddati togliete la foglia di alloro e il liquido di cottura se rimasto; poi frullateli insieme ai capperi tritati e qualche cucchiaio di olio evo.

Mettete il patè ottenuto in un vasetto di vetro precedentemente sterilizzato e coprite di olio.

Conservazione

Conservate il pate di lampascioni in frigo per non più di 3 – 4 giorni accertandosi che sia sempre coperto di olio. Se volete conservarlo più a lungo dovrete sterilizzare la conserva seguendo le linee guida del Ministero della salute. 

pate di lampascioni

Se volete tornare alla HOME CLICCATE QUI

 

La ricetta l’ho presa della mia amica Lucia del blog quellalucinanellacucina ma l’ho poi modificata seguendo anche le indicazioni di alcune signore che conosco.

Ricetta e foto Elena Prugnoli ©copyright – tutti i diritti riservati.

Se provate le mie ricette  non esitate a condividere sulla mia pagina facebook le vostre foto le pubblicherò..

In cucina con Zia Ralù sui social entra e seguimi su :

FACEBOOK cliccate qui IN CUCINA CON ZIA RALU’

PINTEREST  cliccate qui e poi cliccate su segui

Instagram -> cliccate qui e poi su segui

TWITTER  -> cliccate qui e poi segui

Pubblicità

Telegram -> unisciti alla mio canale cliccando qui

(Visited 184 times, 1 visits today)

Condividi / share sui socials
Pubblicità

Passaggi

1
Fatto

Mettetevi dei guanti di lattice, prendete un lampascione per volta e togliete le prime foglie come se stesse pulendo una cipolla. Tagliate la parte delle radici e mettete il bulbo in una bacinella piena di acqua. terminata la prima operazione di pulizia dovrete lavare bene i bulbi togliendo ogni residuo di terra.
Una volta che avrete lavato i lampascioni metteteli a bagno per qualche ora cambiando spesso l'acqua dove sono immersi.

2
Fatto

Dopo essere stati a bagno per 2 o 3 ore potrete preparare il vostro patè.
Mettete i lampascioni in un tegamino dal fondo spesso tagliandoli almeno in quattro parti, aggiungete l'acqua, l'aceto, lo zucchero e l'alloro e fate cuocere a fuoco lento per almeno 1 ora. I lampascioni dovranno essere morbidissimi.
Una volta cotti i lampascioni lasciateli raffreddare e poi frullateli insieme ai capperi tritati.
Mettete il patè ottenuto in un vasetto di vetro precedentemente sterilizzato e coprite di olio. conservate il pate di lapmpascioni in frigo per qualche giorno.

Cuor di mela e zenzero
ricette / articoli più recenti
Cuor di mela all’olio e zenzero
ravioli fritti di ricotta dolci
ricette/articoli meno recenti
Ravioli fritti di ricotta dolci
Cuor di mela e zenzero
ricette / articoli più recenti
Cuor di mela all’olio e zenzero
ravioli fritti di ricotta dolci
ricette/articoli meno recenti
Ravioli fritti di ricotta dolci

Aggiungi il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »