Taralli dolci alle mandorle e amaretto

Condividi sui tuoi social network :

Oppure si può semplicemente copiare e condividere questo URL

Taralli dolci alle mandorle e amaretto

Caratteristiche /Features:
  • Dolci
  • senza burro
  • Senza Lattosio
  • senza uova
  • Vegano
  • Vegetariane

I taralli dolci alle mandorle sono una variante della ricetta pugliese dei taralli dolci al vino, particolarmente buona e insolita.

  • 30 minuti
  • Persone / Porzioni 50
  • Facile

Ingredienti

  • per completare

Procedimento

Condividi
Pubblicità
Condividi / share sui socials

Taralli dolci alle mandorle e amaretto

I taralli dolci alle mandorle sono una variante della ricetta pugliese dei taralli dolci al vino, particolarmente buona e insolita.

Ho voluto fare un esperimento e anziché utilizzare vino ho utilizzato il liquore alle mandorle o meglio io ho utilizzato il mio Nespolino che è praticamente simile all’amaretto.

taralli dolci alle mandorle

In questi giorni mi sono dedicata alla preparazione dei taralli in varie versioni dolci e utilizzando varie ricette e questa è una molto profumata e golosa.

Pubblicità

 

Ingredienti per circa 50 taralli:

200 g di farina tipo 00
80 g di semola rimacinata
90 ml di olio evo
80 ml di amaretto
50 g di mandorle
40 g di zucchero
6 g di lievito per dolci

Per completare
Zucchero semolato q.b.

 

Preparazione dei taralli dolci alle mandorle e amaretto

Per preparare i taralli dolci non serve molto tempo. Innanzi tutto pesate olio e liquore e lasciarlo in un contenitore di vetro senza riscaldarlo come si farebbe solitamente.

Pubblicità

Frullate le mandorle insieme allo zucchero, poi aggiungeteli alle due farine setacciate e al lievito in una ciotola.

Versate nelle farine il liquore e l’olio mescolati e iniziate ad amalgamare. Otterrete un impasto molto morbido.

Impastate fino ad avere un impasto elastico e omogeneo, nel caso in cui la pasta non sia morbida potrete aggiungere qualche cucchiaino di acqua calda. Fate riposare 15 minuti coprendo l’impasto con un canovaccio pulito.

Intanto foderate una teglia di carta da forno e accendete il forno a 180 °C.

Riprendete l’impasto poco per volta e dividetelo in tanti pezzetti da circa 10 g ciascuno, poi stendendolo con il palmo delle mani formate un cordoncino di circa 1 cm di diametro. Unite le estremità e formate la classica ciambellina.

Mettete poco zucchero semolato in un piatto piano e appoggiateci un lato di ogni tarallo affinchè lo zucchero rimanga attaccato

Disponete i taralli nella teglia uno alla volta mentre proseguirete con altro impasto e fino ad esaurirlo totalmente.

Infornate così i taralli ottenuti nel forno ormai caldo (180 °C statico) e fate cuocere per 10 – 15 minuti.

Per verificare la cottura dei taralli basterà prenderne uno e verificate che la parte che sta a contatto con la carta da forno sia ben dorata. La parte superiore deve essere ambrata.

Ecco che i vostri taralli dolci alle mandorle e amaretto sono cotti, allora estraeteli dal forno e fateli raffreddare prima di gustarli

taralli dolci alle mandorle

Per tornare alla Home e vedere altre ricette cliccate qui  

 

Ricetta e foto Elena Prugnoli ©copyright – tutti i diritti riservati.

Se provate le mie ricette  non esitate a condividere sulla mia pagina facebook le vostre foto le pubblicherò..

Pubblicità

In cucina con Zia Ralù sui social entra e seguimi su FACEBOOK ;  PINTEREST ; Instagram TWITTER ; Telegram

taralli dolci alle mandorle e amaretto

(Visited 530 times, 1 visits today)

Condividi / share sui socials
Pubblicità

Passaggi

1
Fatto

Riprendete l’impasto poco per volta e dividetelo in tanti pezzetti da circa 10 g ciascuno, poi stendendolo con il palmo delle mani formate un cordoncino di circa 1 cm di diametro. Unite le estremità e formate la classica ciambellina.
Mettete poco zucchero semolato in un piatto piano e appoggiateci un lato di ogni tarallo affinchè lo zucchero rimanga attaccato
Disponete i taralli nella teglia uno alla volta mentre proseguendo con altro impasto fino ad esaurirlo totalmente.
Infornate così i taralli ottenuti nel forno ormai caldo (180 °C statico) e fate cuocere per 10 - 15 minuti.

pesto con gli scarti del broccolo ricetta anti spreco
ricette / articoli più recenti
Pesto con gli scarti del broccolo ricetta anti spreco
risotto alla barbabietola e salmone
ricette/articoli meno recenti
Risotto alla barbabietola e salmone
pesto con gli scarti del broccolo ricetta anti spreco
ricette / articoli più recenti
Pesto con gli scarti del broccolo ricetta anti spreco
risotto alla barbabietola e salmone
ricette/articoli meno recenti
Risotto alla barbabietola e salmone

Aggiungi il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »