Taralli pugliesi classici bolliti

Condividi nel tuo social network /Share:

Oppure si può semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Adjust Servings:
210 g farina tipo 00
60 g semola di grano duro rimacinata
125 g vino bianco
65 g olio e.v.o.
5 g sale

Taralli pugliesi classici bolliti

Caratteristiche /Features:
  • senza burro
  • Senza Lattosio
  • senza uova
  • Vegano
  • Vegetariane
  • 1 h 30 minuti
  • Porzioni/ persone 45
  • Media difficoltà

Ingredienti

Procedimento

Share / Condividi
Pubblicità
Condividi / share sui socials

Taralli pugliesi classici bolliti

I taralli pugliesi classici sono una ricetta gustosa, tipica pugliese, regione dove vivo da ormai qualche anno.  Se volete potete andare a leggere tutte le mie ricette pugliesi cliccando qui.

Uno snack da mangiare in ogni momento, per servire come antipasto o creare antipasti sfiziosi.

Quando mio figlio vuole pasticciare, facciamo sempre ricette semplici insieme, tipo biscotti o crackers e questa volta ho voluto provare a fare i taralli.

Pubblicità

Ho fatto un esperimento, e anziché utilizzare solo farina 00 ho utilizzato una miscela di faina 1 e di semola di grano duro rimacinata. Il risultato è stato ottimo.

Non contenta ne ho fatte altre due versioni con utilizzo di semola e farina 00. Questa volta li ho sbollentati e poi li ho cotti.. Questi sono veramente i migliori in assoluto.

Da ciò ho imparato che le ricette tradizionali funzionano e che fare esperimenti è buono ma poi bisogna conoscere il procedimento giusto per ottenere i risultati ottimali. Se i taralli vengono sbollentati prima di essere cotti un motivo ci sarà .

Pubblicità

taralli pugliesi classici

Ingredienti per circa 45 taralli (circa 320 g):

210 g di farina tipo 00
60 g di semola rimacinata
65 g di olio evo
125 g di vino bianco secco
5 g di sale

 

Preparazione dei taralli pugliesi sbollentati e poi cotti

Per preparare i taralli pugliesi non serve molto tempo. Innanzi tutto pesate olio e vino le farine e il sale.

Setacciate le due farine in una ciotola e mescolatele insieme al sale. Versate nelle farine l’olio e il vino. Amalgamate bene il tutto e trasferitevi in una spianatoia o in un piano di lavoro. Impastate fino ad avere un impasto elastico e omogeneo. Fate riposare 15 minuti coprendo l’impasto con un canovaccio pulito.

Riprendete l’impasto e dividetelo in pezzi di circa 10 g. ciascuno. Con il palmo della mano arrotolate e stendete ogni pezzetto fino ad ottenere un cordoncino di circa 1 cm di diametro e di circa 10 cm di lunghezza. Unite gli estremi dei cordoncini formando una ciambellina.

Disponete i taralli nella spianatoia o nel piano di lavoro. Intanto che preparate i taralli mettete una pentola piena di acqua con poco sale sul fuoco e portate a bollore. Proseguite fino ad esaurimento dell’impasto.

Quando l’acqua bollirà tuffateci pochi taralli alla volta e aspettate che salgano a galla senza toccarli. Prelevateli con una schiumarola appena saliti a galla e lasciateli asciugare su un canovaccio pulito proseguendo fino ad esaurire tutti i taralli.

Intanto foderate una teglia di carta da forno e accendete il forno a 200 °C.

Quando avrete finito di sbollentare tutti i vostri taralli disponeteli nella teglia foderata di carta da forno e infornateli a forno caldo. Aspettate se non ha ancora raggiunto la temperatura.

Fate cuocere i taralli pugliesi per 25 – 30 minuti o comunque fino a che saranno ben dorati e croccanti poi estraeteli dal forno e fateli raffreddare prima di mangiarli.

Ed ecco qua che i vostri taralli pugliesi sono pronti per essere gustati.

taralli pugliesi classici

Ricetta e foto ElenaPrugnoli ©copyright – tutti i diritti riservati.

Se provate le mie ricette  non esitate a condividere sulla mia pagina facebook le vostre foto le pubblicherò..

In cucina con Zia Ralù sui social entra e seguimi su :

FACEBOOK cliccate qui IN CUCINA CON ZIA RALU’

PINTEREST  cliccate qui e poi cliccate su segui

Instagram -> cliccate qui e poi su segui

TWITTER  -> cliccate qui e poi segui

Pubblicità

Telegram -> unisciti alla mio canale cliccando qui

(Visited 316 times, 1 visits today)

Condividi / share sui socials
Pubblicità

Passaggi

1
Fatto

Setacciate le due farine in una ciotola e mescolatele insieme al sale. Versate nelle farine l’olio e il vino. Amalgamate bene il tutto e trasferitevi in una spianatoia o in un piano di lavoro.

2
Fatto

Impastate fino ad avere un impasto elastico e omogeneo. Fate riposare 15 minuti coprendo l’impasto con un canovaccio pulito.
Riprendete l’impasto e dividetelo in pezzi di circa 10 gr ciascuno.

3
Fatto

Con il palmo della mano arrotolate e stendete ogni pezzetto fino ad ottenere un cordoncino di circa 1 cm di diametro e di circa 10 cm di lunghezza. Unite gli estremi dei cordoncini formando una ciambellina.
Disponete i taralli nella spianatoia o nel piano di lavoro. Intanto che preparate i taralli mettete una pentola piena di acqua con poco sale sul fuoco e portate a bollore. Proseguite fino ad esaurimento del l’impasto.

4
Fatto

Quando l’acqua bollirà tuffateci pochi taralli alla volta e aspettate che salgano a galla senza toccarli. Prelevateli con una schiumarola appena saliti a galla e lasciateli asciugare su un canovaccio pulito proseguendo fino ad esaurire tutti i tarallini.
Intanto foderate una teglia di carta da forno e accendete il forno a 200 °C.

5
Fatto

infornateli a forno caldo. Aspettate se non ha ancora raggiunto la temperatura.
Fate cuocere i taralli pugliesi per 25 - 30 minuti o comunque fino a che saranno ben dorati e croccanti poi estraeteli dal forno e fateli raffreddare prima di mangiarli.

frittata autunnale al forno
ricette / articoli precedenti
Frittata autunnale al forno – ricetta light
muffins salati alle verdure
nuove ricette/articoli
Muffins salati alle verdure
frittata autunnale al forno
ricette / articoli precedenti
Frittata autunnale al forno – ricetta light
muffins salati alle verdure
nuove ricette/articoli
Muffins salati alle verdure

Aggiungi un commento o una tua impressione grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »